VIRGINIA RAGGI QUANDO ERA CONSIGLIERE COMUNALE DI OPPOSIZIONE AFFERMAVA CHE BISOGNAVA CONFORMARSI TOTALMENTE ALL’OREF

VIRGINIA RAGGI QUANDO ERA CONSIGLIERE COMUNALE DI OPPOSIZIONE AFFERMAVA CHE BISOGNAVA CONFORMARSI TOTALMENTE ALL’OREF IN SEDE DI APPROVAZIONE DEL BILANCIO PERCHE’ ORGANO TERZO E DI CONTROLLO, ADESSO CHE L’OREF HA SOLLEVATO DUBBI ED ESPRIME UN PARERE NON FAVOREVOLE ALL’APPROVAZIONE PERCHE’ ALCUNE POSTE IN BILANCIO NON SAREBBERO VERITERE I GRILLINI DICONO CHE L’OREF E’ UN ORGANISMO POLITICO.
LA DOPPIA MORALE DEL MOVIMENTO 5 STELLE : QUANDO UN POLITICO ERA RAGGIUNTO DA UN AVVISO DI GARANZIA LO METTEVENO ALLA GOGNA E NE PRETENDEVANO LE DIMISSIONI ORA CHE VIRGINIA RAGGI E’ STATA ADDIRITTURA RINVIATA A GIUDIZIO VALE LA PRESUNZIONE D’INNOCENZA.

 

FONTE: SECOLO d’Italia – Roma, i revisori: bilancio “taroccato”. E un video del 2015 imbarazza la Raggi